“I MATTONI DI INDIFFERENZA POSSONO COSTRUIRE SOLAMENTE MURI DI SOLITUDINE”

1

18 gennaio 2016 di donablogger

Tema in classe svolto da Alessia Cambianica (II A) – –

L’esperienza vissuta l’anno scorso durante la manifestazione “INSIEME CON TRASPORTO” mi ha fatto capire molte cose e mi ha fatto riflettere. Ho capito che tutte le persone sono uguali, indipendentemente dalle cose che sanno o non sanno fare.  Prima dell’anno scorso, non avevo mai conosciuto  personalmente dei ragazzi disabili, loro erano lontani dal mio mondo.

La frase  “I mattoni di indifferenza  possono costruire  solamente muri di solitudine” spiega esattamente  cosa significa escludere gli altri.  Escludendo  le persone che hanno delle disabilità non si costruisce  niente, bensì ci si isola gli uni dagli altri, determinando non solo la solitudine delle persone emarginate, ma anche di noi stessi.

Nella mia classe  c’è una ragazza che si chiama Martina.  Secondo me, lei non è disabile, bensì  “speciale”.  Ѐ una ragazza molto generosa, gentile e affettuosa. La sua sensibilità è un pregio che poche persone possiedono. Spesso, chi non ha problemi di disabilità pensa di essere migliore degli altri, comportandosi in modo arrogante e maleducato.                          DSC_0021

Mi capita  a volte, di aiutare Martina in alcune cose che lei da sola non potrebbe fare. In quelle occasioni, capisco l’autentico e vero senso di quella frase che recita: “Siamo due angeli con un’ala sola e voleremo solo se rimarremo  abbracciati”.  Ciò significa  che ognuno di noi  ha bisogno degli altri e sono proprio le differenze ad unirci.  Ciò che una persona ha in più serve a completare l’altra e viceversa .  Noi “abili” riusciamo a scrivere, a leggere e correre, mentre Martina riesce a donare sempre un sorriso ad ognuno. Poco tempo fa, Martina è stata assente per  motivi di salute. La professoressa Cancellara ci ha proposto di organizzare una festa per accoglierla al suo rientro.  La nostra sorpresa è stata molto apprezzata e ha reso tutti felici. Pensando alle esperienze  che viviamo insieme tutti i giorni e al progetto  “INSIEME CON TRASPORTO” fatto insieme a Martina, sono convinta che se ci si aiuta tra di noi si possono superare tutte le difficoltà.  Solo così il mondo potrà essere migliore.

DSC_0096

One thought on ““I MATTONI DI INDIFFERENZA POSSONO COSTRUIRE SOLAMENTE MURI DI SOLITUDINE”

  1. Eva Picco ha detto:

    Quanta saggezza e profondità nel tuo tema, Alessia!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Sognare sugli atlanti

Sognare sugli atlanti

Sognare sugli atlanti

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: